Famosa per il mare cristallino e le meravigliose spiagge tropicali di sabbia finissima la Thailandia è una meta da sogno per molti viaggiatori.

Cosa comprare in Thailandia

Famosa per il mare cristallino e le meravigliose spiagge tropicali di sabbia finissima la Thailandia è una meta da sogno per molti viaggiatori. Ma questo splendido paese non è solo mare e spiagge e sono sempre di più i viaggiatori che si avventurano alla scoperta della spettacolare natura e dei suggestivi templi sparsi per tutto il Paese. Qualsiasi sia la meta finale, una delle domande ricorrenti che ci si pone in preparazione del viaggio è sempre la stessa: “Cosa comprare in Thailandia?”. E come sempre noi vogliamo aiutarvi a scegliere i migliori souvenir thailandesi condividendo i nostri appunti di viaggio e alcuni consigli su cosa acquistare in Thailandia in questo articolo.

Come di consueto, partiamo con la nostra top 5 dei migliori souvenir!
1 Una statuetta soprammobile
2 Una lampada in rattan intrecciata a mano
3 Un cofanetto con spezie Thai
4 Una sciarpa in pregiata seta thailandese
5 Un vaso in ceramica Celadon

 

Ecco i paragrafi che troverete in questo articolo:

L'artigianato thailandese
• Ceramiche thailandesi
La seta thailandese e i tessuti
• Cosa comprare a Bangkok

 

Mulai Design - Viaggiatori. Esploratori. Mercanti.

 

L’artigianato thailandese

La Thailandia ha tanto da offrire e la ricchezza dell’artigianato thailandese rispecchia la ricchezza culturale e la ricchezza del territorio. Territorio che oltre alle famose isole paradisiache del sud include anche splendide montagne nel nord, ben 102 parchi nazionali sparsi per tutto il Paese, vibranti città come Bangkok (una delle città più visitate al mondo), una miriade di suggestivi templi buddisti e tanti villaggi rurali dove le tradizioni sono ancora vive e si producono tanti oggetti di artigianato tipico thailandese. L'artigianato della Thailandia è molto florido soprattutto nel nord. Famosi sono i mercati di Chiang Mai dove si possono acquistare molti oggetti artigianali fatti a mano e di ottima qualità, la ‘capitale del nord’ è famosa per la sua tradizione come centro dell’artigianato locale. Ma l’artigianato proveniente da tutta la Thailandia confluisce comunque a Bangkok dove si trova veramente di tutto e la capitale è fra i luoghi più convenienti per acquistare souvenir dalla Thailandia

L’abbondanza di materiali come bambù, vimine, rattan, legno, noci di cocco e foglie di palma caratterizza la produzione artigianale di oggetti come cestini, lampade, statuette, borse, accessori, mobili e vari complementi d’arredo. La lavorazione del legno è molto diffusa e si puo’ trovare una vastissima gamma di prodotti artigianali in legno interamente realizzati a mano. 

Scoprite le nostre lampade in rattan

Anche materiali come l’argento thailandese e la giada sono molto utilizzati nell’artigianato thai in particolare per la produzione di gioielli. Essendo l’elefante un animale simbolo della Thailandia moltissimi articoli di artigianato riproducono questo animale che è ormai diventato un’icona del Paese e un souvenir dalla Thailandia molto apprezzato. L’elefante quindi non potrà mancare nella lista di cosa comprare in Thailandia, c’è l’imbarazzo della scelta dalle statuette a forma di elefantino ai dipinti e le stampe raffiguranti l’elefante, fino ad arrivare ai gettonatissimi ‘elephant pants’ dei pantaloni leggeri e comodi dai colori sgargianti che ovviamente riportano degli elefanti disegnati. 

 

Ceramiche thailandesi

La ceramica gioca un ruolo importante nella produzione artigianale della Thailandia, particolarmente famose sono le ceramiche Celadon realizzate a Chiang Mai secondo la tradizione con un processo di produzione molto lungo. Si parte dall’argilla locale che viene prima ridotta in polvere sottilissima per garantire un risultato finale di alta qualità e poi unita all’acqua viene lavorata fino ad ottenere un composto di argilla purificata in grandi blocchi. I blocchi vengono poi esposti all’aria e poi l’argilla viene lavorata ulteriormente fino a 8 volte per togliere tutta l’aria in eccesso contenuta all’interno. A questo punto si passa alla forgiatura degli oggetti, e dopo una prima asciugatura alla decorazione e in seguito alla cottura in forno per 8 ore ad una temperatura di 800 gradi. Dopo la cottura gli oggetti vengono smaltati immergendo ogni manufatto in altra argilla che precedentemente è stata mischiata con delle ceneri di alloro che conferiscono la tipica colorazione verde che richiama la sfumature della giada. Tutti i passaggi vengono svolti rigorosamente a mano secondo antiche tradizioni. Le ceramiche Celadon sono un vero e proprio capolavoro dell’artigianato thailandese

 

La seta thailandese e i tessuti 

Seta thailandeseSe dovessimo dare un consiglio su cosa comprare assolutamente in Thailandia di sicuro la nostra scelta ricadrebbe sulla seta thailandese. Questo è di certo uno dei prodotti più famosi della Thailandia essendo molto pregiata ma anche molto conveniente. La seta thailandese si puo’ trovare ovunque sia nei mercati che nei negozi specializzati. Potete scegliere tra sciarpe, abiti, cuscini, coperte, borse, i tradizionali sarong e tanti altri prodotti disponibili in una vasta gamma di colori e di ricami raffinati (ovviamente anche qui non mancano le riproduzioni degli elefanti).  I prezzi della seta thailandese sono abbastanza bassi soprattutto nei mercati, ma se siete alla ricerca di un prodotto più esclusivo e potete permettervi di spendere un po’ di più allora i negozi della Jim Thompson Thai Silk Company (la più grande fabbrica di tessitura di seta thailandese al mondo) sono quello che fa per voi. 

Oltre alla seta thailandese cosa conviene comprare in Thailandia? Sempre restando sui tessuti, anche il cashmere è ampiamente prodotto in Thailandia ed utilizzato soprattutto per la produzione di scialli e sciarpe Pashmina che sono ormai tra i souvenir tipici della Thailandia più apprezzati e acquistati sia per la loro qualità che per i prezzi molto convenienti. Insomma i souvenir di natura tessile sono un ottimo affare anche perché occupano poco spazio in valigia quindi sono consigliatissimi. Lo stile di tessitura e la lavorazione variano di regione in regione e sono spesso espressione dell’identità delle popolazioni che abitano certe zone, ad esempio le etnie tribali che abitano in villaggi nelle montagne a nord della Thailandia contribuiscono molto alla produzione artigianale in particolare in ambito tessile e usano tecniche e stili molto caratteristici. 

Cosa comprare in Thailandia come souvenir un po’ speciale? I fiori di sapone artigianale fatti a mano! Si tratta di saponi artigianali che vengono intagliati riproducendo i le forme dei fiori tipici della Thailandia all’interno di scatolette di legno che vengono decorate e sono perfette confezioni regalo. Nei tanti mercati e bazar della Thailandia si possono osservare gli artigiani mentre creano questi piccoli e profumati capolavori con cura e maestia. Ne rimarrete sicuramente colpiti. 

 

Cosa comprare a Bangkok

Cosa comprare a bangkokBangkok è un vero e proprio paradiso dello shopping, un vero labirinto urbano di mercati, negozi, bazar, enormi centri commerciali e i famosi mercati galleggianti. Pensando a cosa comprare a Bangkok ci si puo’ davvero sbizzarrire. Dalla miriade di oggetti di artigianato provenienti da tutta la Thailandia all’abbigliamento, le scarpe e i cosmetici. Data la tradizione e la secolare vocazione al commercio di questa città a Bangkok si trova veramente di tutto. 

Dove acquistare i migliori souvenir a Bangkok? Nei mercati naturalmente! Tra i tanti mercati della città sono da segnalare  il Chatuchak Weekend Market che si svolge nel fine settimana e rimane aperto dall’alba al tramonto tutti i sabati e le domeniche ed in cui si trovano un’infintà di banchi che vendono un’ampissima gamma di prodotti; il mercato Banglamphu, nei pressi del fiume Chao Phraya, con tanti vicoletti pieni di bancarelle in cui si trovano prodotti in pelle, scarpe, abbigliamento, cosmetici e tanti altri articoli di vario genere; il mercato tessile di Pahurat, dove comprare prodotti tessili a prezzi bassissimi; il Thieves Market dove acquistare principalmente oggetti di antiquariato; i mercati di China Town con la loro miriade di articoli; i mercati notturni di Paptong & Silom Road in particolare per abbigliamento, gioielli e musica; il  mercato Pratunam molto per l’abbigliamento a basso costo.

In tutti questi mercati si possono trovare articoli e prodotti fatti in serie per tutte le tasche ma per per l’acquisto di prodotti artigianali realizzati a mano meglio puntare sui mercati Suan Lum e Narai Phand. Bangkok è anche sede di alcuni tra i più grandi centri commerciali dell’Asia, il Siam Discovery, Siam Centre e il Siam Paragon offrono un’ottima selezione di marche, mentre il leggendario MBK Center è famoso per la selezione di articoli a buon mercato e gli ottimi affari che si possono fare soprattutto negoziando sui prezzi. Molto famosi e molto suggestivi sono poi i mercati galleggianti dove si possono acquistare tanti prodotti tra cui in particolare coloratissimi e squisiti frutti esotici. 

 

Cosa conviene comprare a Bangkok?

Cosa conviene comprare a Bangkok?Oltre ad abbigliamento, accessori, borse e gli immancabili ‘elephant pants’, molto convenienti sono i cosmetici e i prodotti per la cura del corpo come ad esempio l’olio di cocco, lozioni e creme a base di erbe e ingredienti naturali, saponette naturali, balsami e lozioni per massaggi e olii essenziali. Inoltre si puo’ puntare ai souvenir gastronomici: spezie ed erbe (tamarindo, curcuma, citronella, zenzero, basilico thailandese, etc.) , tè di altissima qualità, frutta esotica disidratata, l’ottimo riso Thai noto anche come riso Jasmine. 

A Bangkok come nel resto della Thailandia state attenti alle truffe e agli articoli contraffatti, soprattutto quando si tratta di gemme e pietre preziose o di abiti di sartoria e articoli delle famose marche. Sono tanti i prodotti che vengono spacciati per autentici e originali  ma non lo sono quindi soprattutto se il prezzo di articoli che dovrebbero essere di alta qualità è molto basso diffidate. Inoltre state attenti agli oggetti in avorio o in pelle di animali protetti e alle statuette di Buddha perché la loro esportazione è illegale e si rischiano multe molto salate.

 

Potrebbero interessarti anche:

Il Vietnam è un paese pieno di contraddizioni e contrasti che lo rendono una meta affascinante e magica che ti turba e ti cattura al tempo stesso.

Un viaggio in India è qualcosa con cui ogni viaggiatore deve cimentarsi. Noi non potevamo essere da meno e così abbiamo usato la "scusa" ...